Salerno e le sue Luci d’Artista

A solo 15 minuti dal nostro Hotel, Salerno è una sintesi affascinante di tutto ciò che il Mediterraneo ha da offrire.

Aggrappata ai fianchi della montagna e in una posizione spettacolare sul golfo, la città si propone sempre più come una comunità accogliente per i turisti e i visitatori di tutto il mondo.

Oggi Salerno è una realtà in piena rinascita, teatro di una continua trasformazione, modello di rilancio urbano di rilievo internazionale.

Cuore della città è il quartiere medievale: le strade strette, oggi ricche di negozi, seguono le tracce dell’impianto urbanistico medievale, conservando splendidi palazzi d’epoca e gran parte dell’architettura religiosa.

Fulcro della vita commerciale cittadina sono i quartieri ottocenteschi nei pressi del bel Lungomare Trieste, uno dei più lunghi d’Italia, fiancheggiato da palme, dal quale si può godere la bella vista sul golfo. Un’oasi di verde è la villa comunale, il bel giardino pubblico di fianco al Teatro Municipale Giuseppe Verdi.

Le luci d’artista rendono meravigliosa Salerno da Novembre a Gennaio/Febbraio, richiamando in città decine di migliaia di turisti, colorandola di luci, profumi e suoni prettamente invernali e natalizi. Vi consigliamo assolutamente di vederle se questo è il periodo del Vostro soggiorno, magari approfittando della nostra offerta.

Itinerario Salerno “la città medievale, tra longobardi e normanni”

Partenza: Palazzo della Provincia.

Passeggiata per il caratteristico centro storico medievale alla scoperta dei monumenti di epoca longobarda e normanna.

La prima visita è dedicata al Complesso di San Pietro a Corte, che racchiude in pochi metri testimonianze archeologiche a partire dagli antichi romani fino ai longobardi. Questo edificio, costruito su antiche terme romane, faceva parte della residenza di Arechi II il quale spostò la capitale del Ducato longobardo da Benevento a Salerno.

Continuando la salita attraverso via Canali e via Tasso si arriva ai Giardini della Minerva, primo esempio di giardino botanico in Europa.

Il tour prosegue con la visita alla Cattedrale di Salerno dedicata al santo Patrono della città San Matteo, questa è uno dei monumenti di stile romanico più importanti del Sud Italia. La costruzione del Duomo fu voluta dal condottiero normanno Roberto il Guiscardo nel XI secolo e consacrata dal Papa Gregorio VII. Nei secoli ha subito numerosi restauri che le hanno conferito l’attuale aspetto barocco. Di grandissimo interesse è la bellissima cripta affrescata dal pittore tardo-manierista Belisario Corenzio. A seguire la visita del Museo Diocesano dove si possono ammirare gli Avori Salernitani che sono un ciclo di 67 tavolette di avorio (in origine erano una settantina) raffiguranti scene del Vecchio e Nuovo Testamento provenienti dalla Cattedrale di Salerno. Questi avori per la loro quasi completezza e l’eccellente stato di conservazione, rappresentano il ciclo decorativo eburneo più importante al mondo e sono ascrivibili al XI-XII secolo d.C.

La fermata successiva è Castel Terracena, l’antico Palazzo Reale dei Normanni, costruito per volere di Roberto il Guiscardo nel XI secolo nella zona est della città. Al giorno d’oggi dell’edificio rimangono solo poche decorazioni in tufo grigio e giallo. Proseguendo, per via San Benedetto sarà possibile vedere l’omonima chiesa, uno dei più antichi luoghi di culto della città fondata nel VII secolo e l’arco dei diavoli di via Arce. Entrambi questi monumenti sono legati alle leggende della figura mitica del Mago Pietro Barliario.

Dopo una breve passeggiata sul Corso Vittorio Emanuele, con i suoi negozi e boutique, ritornando su via Mercanti si visiterà anche la Chiesa del Crocifisso edificata tra il X e XI secolo. La facciata esterna è moderna e fu realizzata negli anni ’50 a seguito dei danni provocati dall’alluvione del 1956.

Il tour del centro storico termina con la visita del museo virtuale della Scuola Medica Salernitana, nel quale sono illustrate, attraverso materiale multimediale, le attività della scuola tra il X e il XII secolo.

L’itinerario si conclude con la visita del Castello Medievale sito sulla collina Bonadies a pochi chilometri dal centro storico. La fortezza fu costruita nel VII secolo, su una pre-esistente fortificazione di epoca Romana, dal principe Arechi II. All’interno è possibile vedere una collezione del materiale rinvenuto durante gli scavi archeologici del castello. Da qui è, anche, possibile ammirare uno dei più bei panorami del Golfo di Salerno e della Costiera Amalfitana.

Durata:  inclusa la visita al Castello Arechi può variare dalle 5h alle 6h circa, da valutare in base agli orari di apertura dei monumenti e alle esigenze del gruppo.