La porta d’accesso alla Divina Costa è Vietri sul Mare, riconosciuta capitale indiscussa della ceramica artistica, tra i borghi più visitati della Costiera Amalfitana.

Dal 1997 Vietri sul Mare, comune della provincia di Salerno, è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità per la ricchezza dei suoi paesaggi e del suo patrimonio artistico e culturale.

Articolata in sei borghi – Marina, Albori, Benincasa, Dragonea e Molina – Vietri sul Mare è un concentrato di vitalità, cultura, testimonianze storiche e tradizioni centenarie, che spaziano dall’artigianato all’arte culinaria. Tra le tante bellezze di Vietri, sono le ceramiche ad averla resa famosa in tutto il mondo: l’industria della ceramica prese piede nel tardo Rinascimento grazie ai Principi Sanseverino e da allora è sempre stata un simbolo di Vietri sul Mare.

Fonte: web

Fonte: dal web

Le Ceramiche di Vietri sul Mare sono veri capolavori frutto di una tradizione secolare, è possibile ammirarle da qualsiasi angolo del borgo, infatti decorano vicoli e strade, rendendo il paesaggio molto suggestivo.

vietri_sul_mare

La loro caratteristica è che ogni ceramica è un pezzo unico, non esistono doppioni, dal momento che ogni artigiano dipinge e decora a mano ogni singolo manufatto, secondo il suo stile personale.
Passeggiando per il centro cittadino resterete incantati dalle tante botteghe artigiane e piccoli negozi in cui l’arte della ceramica raggiunge livelli davvero unici, sia per forme che per colori.

Nel piccolo borgo di Vietri sul mare, sono tanti i monumenti da visitare e i luoghi di interesse culturale, da La Parrocchiale di San Giovanni Battista a Villa Guariglia, dalla Torre di Marina di Vietri ai celebri “Due Fratelli” – i due scogli che fanno da sempre da vedetta alle spiagge vietresi – fino alla Fabbrica di ceramiche Solimene, esempio di architettura organica del secondo dopoguerra realizzato da Paolo Soleri, il cui interno racchiude una vasta collezione di ceramiche contemporanee: brocche, piatti lavorati e molti altri oggetti sono prodotti da oltre mezzo secolo in collaborazione con designer, architetti e artisti internazionali.

Vietri sul mareVietri sul Mare è dominata dalla cinquecentesca Cupola della Chiesa di San Giovanni Battista, rivestita da centinaia di scandole – maioliche a forma di pesce – di tre colori: giallo, verde e azzurro. L’effetto è semplicemete spettacolare, nè da terra, nè da mare passa inosservato, tanto da divenire il simbolo stesso di Vietri sul Mare.
Alla ceramica Vietri sul Mare è dedicato il Museo della Ceramica Vietrese, ospitato all’interno del complesso di Villa Guariglia a Raito, fastosa residenza estiva di Raffaele Guariglia, ambasciatore d’Italia, che mostra al pubblico la tipica produzione di Vietri sul Mare, a cui si affiancano esempi di ceramica campana e meridionale in generale. Il percorso espositivo, che occupa la Torretta e il piano terra della stessa residenza, mostra i pezzi in ceramica più rappresentativi della produzione del territorio. Si parte dal XVII secolo con oggetti di carattere religioso e devozionale, come targhe votive ed acquasantiere domestiche, fino ad arrivare alla seconda metà del ‘900.
Villa Guariglia è circondata da un parco con tipica vegetazione mediterranea. A far da sfondo il mare, i paesini arroccati della Costiera Amalfitana. Dalle terrazze si gode un suggestivo panorama che abbraccia tutto il golfo di Salerno!

INFORMAZIONI UTILI per visitare il MUSEO della CERAMICA DI VIETRI SUL MARE
Indirizzo: Villa Guariglia – Via Nuova Raito – 84019 Raito di Vietri sul Mare (SA)
Tel: +39 089 211 835
Fax: +39 089 210 946
www.museibiblioteche.provincia.salerno.it
Orario di apertura (chiuso lunedì):
da martedi a domenica ore 9,00 – 15,00
Ingresso gratuito