San Pietro a Corte, Domus Romana, Santa Maria de Lama e Museo Virtuale a Salerno, Villa Guiariglia a Raito di Vietri sul Mare, Parco di Velia ad Ascea, Villa Romana a Minori, questi e tanti altri i luoghi della cultura che nel week-end di sabato 23 e 24 settembre 2017 aderiscono alle Giornate Europee del Patrimonio 2017.

Il tema scelto dal Consiglio d’Europa per la nuova edizione è “Cultura e Natura”, un argomento di grande attualità che permette di approfondire l’interazione dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, in un ampio arco cronologico che va dalla preistoria all’epoca contemporanea.

Sabato 23 settembre con orari e costi ordinari nel corso della giornata e apertura straordinaria serale di tre ore al prezzo simbolico di 1 euro; e domenica 24 settembre con orari e costi ordinari, con le gratuità previste consuetamente per legge, e con molti eventi in programma.

Di seguito una nostra selezione delle iniziative  della  Soprintendenza, organizzate con la collaborazione di Enti e Associazioni, che si terranno  in provincia di Salerno.

*SALERNOComplesso Monumentale di San Pietro a Corte (Ipogeo – Cappella Sant’Anna).
Ingresso gratuito Sabato 23 settembre aperto dalle ore 9.30 alle 18.30
SABATO APERTURA STRAORDINARIA SERALE dalle ore 18.30 alle 21.30
Domenica 24 settembre aperto dalle ore 9.00 alle 13.00
Visita guidata con una storia multimediale dal nome San Pietro a Corte nei Secoli, che illustra la lunghissima vita del complesso archeologico attraverso tutte le sue fasi con l’ausilio di una voce narrante, di effetti luminosi e proiezioni e tecniche di Image Mapping 3D.

SALERNOMuseo Virtuale della Scuola Medica Salernitana, via Mercanti.
Ingresso 3 euro Sabato 23 settembre aperto dalle ore 9.30 alle 13.00 – 17.00 alle 20.00 (orario calendario annuale)
Domenica 24 settembre aperto dalle ore 10.00 alle 13.00 (orario calendario annuale)
Il museo virtuale non contiene oggetti, né documenti autentici, non più reperibili, ma, attraverso installazioni multimediali e stereoscopiche, intrattiene il visitatore in un percorso immersivo e coinvolgente, seppure rigoroso e puntuale.

*SALERNODomus Romana di vicolo della neve.
Ingresso gratuito Sabato 23 settembre 14.30 alle 21.30
SABATO APERTURA STRAORDINARIA SERALE dalle ore 18.30 alle 21.30
Domenica 24 settembre dalle 9.00 alle 13.00 Sarà eccezionalmente aperta al pubblico la domus romana di vicolo della neve a Salerno.
Nel cuore del centro storico lo scavo archeologico che ha rivelato un importante complesso residenziale di età romana, arricchito da eccezionali pitture parietali.

SALERNOSanta Maria de Lama (Chiesa e Cripta).
Ingresso gratuito Sabato 23 settembre aperta dalle ore 10 alle 13
Domenica 24 settembre aperta dalle ore 10 alle 13 “Festa sui gradoni” e Visita guidata alla Cripta a cura del Touring Club Italiano sez. Salerno.
Nel cuore del centro antico della città di Salerno, la chiesa di santa Maria de Lama, edificata fra il X e l’XI secolo, conserva testimonianze artistiche del periodo longobardo. Collocata sugli omonimi gradoni che da via Tasso conducono al Largo Campo, viene menzionata per la prima volta in un documento che testimonia la sua presenza al 1055, dove si legge che i proprietari della chiesa fanno parte dell’aristocrazia longobarda. Il toponimo “de Lama” deriva dal torrente che ancora oggi scorre sotto il livello stradale antistante il monumento. L’edificio ha subito diverse trasformazioni nei secoli a partire dalla prima, databile entro i primi decenni del secolo XIII, fino al XVII. Oggi la chiesa si presenta a doppio impianto: la chiesa superiore a tre navate, con presenza di affreschi che vanno dal XIII secolo fino al XV e l’ipogeo (cripta), che costituisce il nucleo originario dell’edificio con affreschi del X secolo. I lavori di restauro hanno portato alla luce non solo gli antichi dipinti ad affresco, ma anche strutture murarie di epoca romana, consistenti in un listato di laterizi e di una parete resa in “opus reticulatum”. Ai primi decenni del Seicento risale il campanile che si innalza sul lato nord, affiancato alla chiesa. Nel 1854 santa Maria de Lama cessa di essere parrocchia e viene annessa alla chiesa di Sant’Andrea poco distante. Dopo i restauri del 1991 il monumento fu affidato al gruppo Neocatecumenale, poi assegnato al Touring Club Italiano – Territorio Salerno, sez. Aperti per voi i Volontari per la Cultura, che ne cura, a tutt’oggi la valorizzazione.

VIETRI SUL MARE fraz. RAITO (SA) – Villa Guariglia.
Ingresso gratuito Il giorno 23 settembre 2017, ore 19.00, si inaugura la XII edizione della Festa dei Boccali che si terrà a Villa Guariglia di RAITO VIETRI SUL MARE (SA) evento artistico ed enogastronomico voluto ed organizzato dall’Associazione di Volontariato Humus Onlus, che da più di 18 anni si occupa di promuovere la tradizionale arte della ceramica come strumento di comunicazione e aggregazione, solidarietà e crescita culturale, promozione e integrazione sociale. Collaborano all’iniziativa la Provincia (Museo della Ceramica), il Comune di Salerno (Museo della Città Creativa), la Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, e i Maestri d’Arte.
Sabato 23 settembre ore 19 Il programma prevede: – Presentazione dell’evento e saluti di benvenuto – Lauretta Laureti, Presidente Associazione di Volontariato Humus Onlus; -Saluto Istituzionale Dr. Giuseppe Canfora, Presidente Provincia di Salerno; -Intervento Dr. Sefano Martone, Direttore Casa Circondariale di Salerno; -Conferenza illustrata Progetto Crea la ceramica a cura della Dott.ssa Silvia Pacifico, Funzionaria Archeologa della Soprintendenza ABAP di SA e AV – Conferenza illustrata Ceramiche vietresi in Lucania. La collezione del Museo Aiello a cura della dott.ssa Matilde Romito – Asta dei BOCCALI D’ARTISTA; -Degustazione con il serviziodi catering e di cucina che sarà curato dagli allievi dell’Istituto Professionale Alberghiero R. Virtuoso di Salerno. La serata sarà allietata dalla Scuola di Tarantella Montemaranese A tutti gli artisti partecipanti sarà offerta la cena.

MAIORI (SA) – Abbazia Santa Maria de Olearia.
Ingresso gratuito Sabato 23 settembre 15.30 – 18.30 (orario calendario annuale)
Domenica 24 settembre 10.00 – 13.00 (orario calendario annuale)

Visite Guidate

L’iniziativa è a cura del Comune di Maiori che di recente, 11 aprile 2016, ha stipulato con la Soprintendenza un protocollo d’intesa per promuovere la tutela e la fruizione del monumento.

Santa Maria d’Olearia, di proprietà dello Stato, è uno dei più celebri insediamenti monastici dell’antico Ducato di Amalfi medievale, collocato lungo la Costiera, dopo Capo d’Orso e prima del centro urbano di Maiori. La sua importanza deriva soprattutto dai cicli pittorici medievali che ancora si conservano all’interno. *MINORI (SA) – Villa ROMANA e ANTIQUARIUM. Ingresso gratuito Sabato 23 settembre dalle 8.00 alle 22.30 SABATO APERTURA STRAORDINARIA SERALE dalle ore 19.30 alle 22.30 Domenica 24 settembre dalle 8.00 alle 14.00

La Villa Marittima risale all’inizio del I sec. d.C. Dell’edificio, originariamente su due livelli, sono visibili solo alcuni ambienti ornati di stucchi e resti di affreschi organizzati intorno al viridarium, cinto da portico ad arcate.Interessanti sono, inoltre, il triclinium e le terme. Sulla terrazza, corrispondente al piano superiore, è collegato l’annesso Antiquarium, che raccoglie pitture e materiale romano rinvenuto in altre ville della zona. Le ricche decorazioni pittoriche del triportico e degli ambienti interni (III stile pompeiano), consentono di collocare l’impianto originario della villa nell’età giulio-claudia.

PONTECAGNANO (SA) Museo archeologico nazionale di Pontecagnano

Sabato 23 Settembre sarà inaugurata l’opera di Perino&Vele “The Big Archive”, acquisita nell’ambito della Rassegna “Contemporaneamente Museo”, curata da Giovanna Sessa e inserita nel Piano per l’Arte Contemporanea della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. L’installazione, in ferro zincato, vetroresina e bitume, è ispirata alla conservazione dei reperti archeologici nei depositi e andrà ad incrementare il Parco di Land Art nel giardino del Museo, che già ospita l’opera “Senza titolo” di Pietro Lista. In collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano . A seguire aperitivo in giardino.

Nuove scoperte al Museo: dal paesaggio etrusco alla ‘donna con ombrellino’

Domenica 24 settembre, ore 18.00, saranno presentati i risultati delle recenti attività di scavo condotte a Pontecagnano dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e dal Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università di Salerno. Il prof. Carmine Pellegrino esporrà le indagini di scavo che annualmente l’Università di Salerno conduce nel Parco Archeologico di Pontecagnano, soffermandosi in particolare sulle trasformazioni del paesaggio e sull’organizzazione dell’abitato picentino tra il periodo etrusco-sannitico e la fase romana. A seguire il direttore del museo, Gina Tomay, illustrerà i recenti rinvenimenti eseguiti a Pontecagnano, dove sono state scoperte oltre 250 tombe databili tra il IV e il II secolo a.C., di particolare interesse è una sepoltura a camera con lastre dipinte, la cui scena principale mostra l’arrivo nell’Ade di una donna riccamente abbigliata, accompagnata da un’ancella che la protegge con un ombrellino. La tomba, trasportata e rimontata nel Museo e in attesa di restauro, sarà mostrata al termine della conferenza ai partecipanti. In collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano. La serata si concluderà con un aperitivo in giardino.

EBOLI (SA) – Museo Archeologico Nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele

Nella serata di sabato 23 settembre diversi appuntamenti:
alle ore 20.30, presentazione delle testimonianze archeologiche medievali . All’interno di quella che originariamente era la cappellina privata dei frati del convento di San Francesco, sede del Museo, saranno illustrati da Giovanna Scarano, i reperti provenienti per la maggior parte dagli interventi di scavo effettuati di recente in varie località del centro storico ebolitano, cronologicamente collocabili nel XIII secolo.Tali testimonianze permetteranno puntuali riferimenti sul tema “Cultura e Natura” e sulla naturale interazione degli abitanti del territorio sull’ambiente, determinando continui mutamenti, mentre le caratteristiche salienti del paesaggio della valle del Sele saranno tratteggiate attraverso l’intervento di Alessandro Di Muro, docente di storia medievale all’Università degli studi della Basilicata. Rapidi e sapienti interventi dell’associazione EDUCARTEATRANDO di Eboli offriranno importanti spunti di riflessione tesi a sottolineare la diffusione del messaggio di San Francesco fra le popolazioni. Per l’occasione sarà anche esposta una pregevole testa marmorea databile al I sec.d.C., proveniente dalla villa romana scavata, negli anni ’70, nella località Paterno della città, raffigurante un personaggio molto noto ed amato dell’antichità : Eracle/Ercole. La serata proseguirà, alle ore 21,30, con il concerto del soprano Tania Di Giorgio che con il suo canto contribuirà a sottolineare la centralità dell’amore universale nella vita dell’uomo. A conclusione della manifestazione, “Racconti di Gusto”, presentazione di un piatto realizzato per l’occasione dai giovani allievi dell’IIS Enzo Ferrari di Battipaglia, con l’eccellenza dei prodotti caseari della tradizione offerti da Pasquale Colangelo del caseificio “La Perla del Mediterraneo”di Capaccio-Paestum.
Domenica 24 settembre: dalle 9 alle 13,00 (ultimo ingresso ore 12,30) saranno effettuate visite guidate gratuite.

Remembing September 1943. I luoghi delle operation avalanche

Domenica 24 settembre si svolgerà una passeggiata organizzata dal Club/Centro per l’UNESCO-Comitato Promotore di Eboli, in collaborazione con i Comuni di Eboli, Battipaglia Capaccio-Paestum, Altavilla e MOA (Museum of Operation Avalanche), coordinamento Consiglio d’Europa Ufficio di Venezia. Nel 1943, il litorale salernitano è sede di una delle operazioni più importanti di tutta la II guerra mondiale. Una flotta composta da circa 1.000 navi e 160.000 soldati diede vita al più grande Sbarco della storia, superato poi per importanza solo dallo Sbarco in Normandia nell’anno successivo. La passeggiata riguarderà i luoghi simbolo dello sbarco e della successiva battaglia tra Battipaglia, Eboli, Altavilla E Paestum, comprese le aree di rilevante interesse archeologico utilizzate per diverse funzioni dalle truppe e miracolosamente rimaste intatte. Appuntamento presso imbocco autostradale di Eboli ore 9:00

Costodel biglietto: 9,00 € – Per maggiori info: +39 3395305408

PAESTUM (SA) “Incontri nel tempio – Tombe di re e principi” e altre iniziative per le GEP2017

Sabato 23 settembre:
alle ore 19:30 nel Tempio di Nettuno “Incontri nel Tempio – Tombe di re e principi”, un viaggio attraverso la Macedonia, passando per la Grecia, con Anna Maria d’Onofrio dell’Università degli Studi di Napoli “L’ Orientale” e Gabriel Zuchtriegel, (dalle ore 19:00 costo del biglietto € 1,00).
“Nel mio racconto” – spiega la prof.ssa D’Onofrio – “vi condurrò attraverso la Macedonia di Filippo II, di Alessandro il Grande, di Cassandro e attraverso la Tracia degli Odrisi e dei Geti, mostrando le strette relazioni che intercorsero tra i due popoli. Descriverò queste straordinarie sepolture il cui messaggio giunge fino a noi grazie all’architettura che crea dimore che ricordano i palazzi, alla pittura – che ci regala le prime testimonianze della pittura greca originale, liberandoci dalla dipendenza assoluta dai documenti “pompeiani” che meglio comprendiamo quindi come arte “romana” – e ai sontuosi corredi. Parlerò della “pira del re” della Tomba II di Vergina e altre straordinarie sepolture attraverso le quali cercheremo di comprendere le ragioni della pervasività di questo nuovo modello, ovvero la sua capacità di diffondersi imponendo valori e significati nuovi alle tombe dei potenti del mondo tardo classico ed ellenistico”.
dalle 8:30 alle 22.30 (chiusura biglietteria 21:50) MOSTRA “Action painting rito & arte nelle tombe di Paestum”
biglietto: € 1,00 da aggiungere al costo del biglietto d’ingresso al Parco; solo mostra €3,00
Museo aperto fino alle 22.30 (chiusura biglietteria 21:50)
Area archeologica aperta fino alle 22:30 (chiusura biglietteria 21:50); dalle ore 19:30 la visita all’area si limita ESCLUSIVAMENTE al Santuario Meridionale (Tempio di Nettuno e Basilica)
COSTO DEL BIGLIETTO FINO ALLE ORE 19.00 € 9,00 COMPRESO INGRESSO AL MUSEO E ALL’AREA ARCHEOLOGICA.
DALLE ORE 19:00 COSTO DEL BIGLIETTO PER MUSEO E AREA ARCHEOLOGICA € 1,00
Domenica 24 settembre
ore 11:00 e 17:00 appuntamento alla biglietteria del Museo con i LABORATORI DIDATTICI “Dal mito al tempio” per bambini e ragazzi. Il laboratorio prevede di illustrare ai ragazzi le origini di Poseidonia-Paestum attraverso il racconto delle personalità che hanno contribuito a rendere importante e duratura la sua storia: le divinità e gli eroi del mito. Costo del laboratorio € 3,00, per ulteriori info e prenotazioni pae.didattica@beniculturali.it.
dalle 8:30 alle 19:30 (chiusura biglietteria 18:50) MOSTRA “Action painting rito & arte nelle tombe di Paestum”
biglietto: € 1,00 da aggiungere al costo del biglietto d’ingresso al Parco.
PALOMONTE (SA) – Santuario di Santa Maria di Sperlonga. Ingresso gratuito

Domenica 24 settembre ORE 10

Il Comune di Palomonte con la Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio di Salerno ed Avellino organizza una visita guidata al santuario di Santa Maria di Sperlonga ed ai luoghi fondamentali per la storia del sito: un trekking narrato lungo il torrente Capo Iazzo.

Il santuario di Santa Maria di Sperlonga sorge in un’area distinta dalla presenza di grotte e corsi d’acqua, habitat naturale ideale all’insediamento di una comunità di monaci italo-greci che, tra il X e il XIV secolo, arricchì il luogo di culto con pregevoli affreschi bizantini e statue devozionali.

Programma

Sperlonga

10.00 arrivo al Santuario di Santa Maria di Sperlonga

10.15 Grotte e leggende, trekking narrato lungo il torrente Capo Iazzo

11.00 visita guidata del Santuario di Santa Maria di Sperlonga

12.00 spettacolo musicale

13.00 pranzo

Centro Storico

15.30 visita al Municipio, ex Convento Padri Minori Osservanti, XVI secolo

16.30 Tavola rotonda: Dalla scoperta degli affreschi bizantini della chiesa di S. Maria della Sperlonga alla sua valorizzazione. Interverranno: Anna De Martino, Soprintentenza Archeologia belle arti e paesaggio di Salerno e Avellino, amministratori locali, animatori culturali di Palomonte, studiosi e volontari.

Info 39 333 4544368 – 089 318168

*BUCCINO (SA) – Museo Archeologico Nazionale

Visita Guidata

La Pro Loco di Buccino Volcei, con il patrocinio del Comune di Buccino e con il partenariato del Forum dei giovani, propone la visita guidata al Museo archeologico Nazionale di Volcei M. Gigante con la possibilità di effettuare visite straordinarie al costo simbolico di 1,00€ con partenza ogni 60 minuti dalle ore 20:00 alle ore 23:00.

L’apertura straordinaria, è arricchita dalla presentazione del libro Breve storia della canzone napoletana scritto dall’autore Mino Remoli cui segue un concerto di musica e canzoni napoletane con Paola D’Ambrosio al violino, Mino Remoli voce e chitarra, l’attore fantasista Pinuccio Tartaglia e la soprano Margherita Amato.

Programma

Sabato 23 settembre 2017 dalle ore 20 alle 23

ore 20:30 presentazione del libro Breve storia della canzone Napoletana

ore 21:30 concerto di canzoni e musiche napoletane

ore 20:00 / 23:00 Visite al Museo archeologico Nazionale di Volcei al costo di 1,00 € Info Telefono: +39 339 311 9217 E-mail: prolocobuccino@tiscali.it Sito web

Chiostro degli Eremitani. Ingresso 6 euro

Un furto al Museo

posano la loro aria di turisti e iniziano a collaborare con la polizia per scovare il colpevole del furto di un antico vaso. Solo uno riuscirà a stanare il colpevole grazie agli indizi e agli interrogatori effettuati agli indiziati.

Durante le serate è possibile grazie alla collaborazione di due aziende agricole ed un’azienda vinicola lasciarsi sorprendere dall’ineguagliabile sapore dei prodotti tipici del Tanagro come il caciocavallo alla brace con il carciofo bianco, sapori unici che sono accompagnati dall’ottimo vino siciliano.

Programma

Domenica 24 settembre 2017

Ore 18:00 prima visita guidata teatralizzata con furto al museo.

Ore 20:30 seconda visita guidata teatralizzata con furto al museo.

A seguire una giovane sorpresa… Costo del biglietto: euro 6,00 Prenotazione: Obbligatoria; Url prenotazione: http://www.liveticket.it/evento.aspx?Id=92951&InstantBuy=1&CallingPageUrl=http%3A%2F%2Fwww.liveticket.it%2Fsmartvolcei#ancWizard Luogo: Buccino, Museo Archeologico Nazionale di Volcei ‘Marcello Gigante’ di Buccino Orario: 18.00 – 20.30 Telefono: 339 311 9217 E-mail: prolocobuccino@tiscali.it Sito web

ASCEA (SA) Parco Archeologico di Elea – Velia. Ingresso 3 euro

Sabato 23 settembre aperto dalle ore 9.00 fino a un’ora prima del tramonto

SABATO APERTURA STRAORDINARIA SERALE dalle 19.30 alle 22.30 – Ingresso 1 euro

Domenica 24 settembre aperto dalle ore 9.00 fino a un’ora prima del tramonto

A Velia sono in programma tante iniziative e per l’occasione negli orari antimeridiani e nella serata di sabto 23 sarà accessibile anche l’Acropoli, non raggiungibile in seguito all’incendio del giugno scorso dal percorso interno al Parco, grazie a un servizio navetta gratuito con partenza dall’area dell’ingresso del Parco messo a disposizione dalla Soprintendenza ABAP Questo il programma nel dettaglio: Sabato 23 settembre Ore 11.00 (nel nuovo padiglione nei pressi della biglietteria) “Paesaggi in comune: le ricerche nella valle della Fiumarella” Presentazione del progetto di ricognizioni territoriali dell’Università degli Studi di Salerno e della Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino con la collaborazione dei comuni di Ascea e Ceraso (iniziativa gratuita) Ore 12.00 Visita guidata “Natura matrigna. Alluvioni e ricostruzioni nel quartiere meridionale” Ore 17.00 Visita guidata “Il paesaggio vegetale di Velia: le erbe e i loro usi”. Ore 19.30-22.30 (ingresso € 1,00) Apertura serale straordinaria dell’Acropoli e concerto gratuito del gruppo Propaganda.Mojo Social Blues Club Domenica 24 settembre Ore 10.30 Visita guidata all’Acropoli Ore 12.00 “Il crinale degli Dei”. Visita guidata gratuita alla cinta muraria tra archeologia e natura. Ore 17.00 Visita guidata “Natura matrigna. Alluvioni e ricostruzioni nel quartiere meridionale” Info e contatti Orari: sabato 23 settembre: 9.00-22.30 (chiusura biglietteria ore 21.30); domenica 24 settembre: 9.00- 17:00 (ultimo ingresso) uscita 18:30 Costo del biglietto: € 3,00 (sabato 23 settembre dalle ore 19:30 € 1,00) Per info e costi delle visite guidate non gratuite: 0974/271016 (biglietteria); velia@arte-m.net

Sabato 23 e domenica 24, inoltre, è aperta al pubblico l’area dell’Acropoli grazie a un servizio navetta gratuito con partenza dall’area dell’ingresso del Parco. Orari Navetta: sabato 23 ore 10.15 – 11.00 – 19.30 – 20.00; domenica 24 ore 10.15 – 11.00 Info 0974 972396; 0974 271016 (biglietteria)

*Ulteriori informazioni sul sito web www.ambientesa.beniculturali.it
info 089 2573241 –  Per approfondimenti I luoghi e gli eventi www.beniculturali.it

Ecco gli altri appuntamenti previsti per le Giornate Europee del Patrimonio in tutta la Campania:

GEP-2017-campania